Crea sito

MOC: un esame che misura la salute delle tue ossa

10/06/2013

La MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata) è un esame importante da fare nella donna in menopausa.


A che cosa serve la MOC?


Serve a misurare in modo abbastanza accurato e preciso la densità dell’osso (BMD),
Consente di rilevare condizioni di osteopenia e osteoporosi insieme ad altri tipi di esami di laboratorio che si possono associare alla MOC.


Grazie a questo esame si può valutare il profilo globale della salute dell’osso e  fare quindi una diagnosi precoce accertando il rischio di andare incontro all’osteoporosi negli anni successivi.
Attraverso una tecnica a raggi X, (MOC DXA), la valutazione della massa ossea può essere effettuata a livello del femore, della colonna vertebrale lombosacrale, dell’avambraccio, ma può essere effettuata su tutto lo scheletro (MOC Total Body).
 

Come posso interpretare i risultati della MOC?

I risultati che potete leggere nel referto sono indicati con i termini:


1) T-score che indica la densità ossea del soggetto esaminato e la confronta con quella di una donna adulta giovane e sana
2) Z-score che invece confronta la densità ossea del soggetto in esame con quella di persone della stessa età o dello stesso sesso.


In un soggetto adulto la diagnosi si basa sul T-score:


- Valori di T-score compresi tra +1 e -1 indicano una situazione di normalità
- Valori di T-score inferiori a -1 indicano una situazione di osteopenia
- Valori di T.score inferiori a -2,5 indicano una situazione di osteoporosi
[Criteri di valutazione T-score secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)]

Quando e chi deve fare la MOC?

La MOC è un esame consigliato:


1) nelle donne in menopausa
2) in tutti i soggetti (uomini e donne) dopo i 65 anni
3) nei soggetti eccessivamente magri
4) nei soggetti che fumano
5) nei soggetti che hanno problemi di malassorbimento intestinale (celiachia, intolleranza al lattosio, ecc.)
6) nei soggetti che hanno una storia familiare di fratture
7) nei soggetti che assumono farmaci che provocano danni nell’osso
8) nei soggetti affetti da diabete mellito
9) nei casi di menopausa precoce
10) in caso di diminuzione della statura
11) se si ha avuto una frattura conseguente a un trauma di scarsa entità
12) in caso di cifosi accentuata (piegamento eccessivo della colonna vertebrale
13) In caso di amenorrea (mancanza di mestruazioni) prolungata ad esempio nei soggetti affetti da anoressia e bulimia, atlete.ecc.

Come viene effettuata la MOC? E’ necessaria una preparazione?

Non è necessaria una preparazione per la MOC.
E’ necessario però togliere al momento dell’esame ogni oggetto metallico (gioielli, bottoni,ecc.)
La paziente viene fatta sdraiare su un lettino in caso di MOC a livello di colonna, femore o total body, al disotto del quale c’è l’apparecchiatura che emette le radiazioni.
Sopra alla paziente un rilevatore invia i dati a un computer che elabora i risultati e le immagini del distretto osseo esaminato.

Quanto dura l’esame?


L’esame dura al massimo 20-30 minuti.

La MOC può essere dannosa per le radiazioni?

Le attuali apparecchiature consentono di utilizzare dei dosaggi bassi che rendono ripetibile l’esecuzione dell’esame, quando necessario, senza pericoli per la paziente
 

Pagina in allestimento, continua...