Crea sito

Curarsi a Tavola in Menopausa

FUNGHI

 

 

In questa sessione troverete alcune ricette a base di FUNGHI, alimenti consigliati per i loro importanti effetti benefici, che non devono mancare sulla tavola, anche delle donne in menopausa.... 

Elenco ricette di cucina a base di Funghi

  • Insalata tiepida di Funghi Porcini e Lattuga
  • Zuppa di Funghi al profumo di Maggiorana
  • Zuppa di Orzo Perlato e Funghi Misti
  • Tagliatelle ai Funghi Porcini

Prudenza e raccomandazioni preziose per poter mangiare i funghi in sicurezza

I funghi posseggono numerose qualità nutrizionali amiche della salute, ma alcuni tipi di funghi possono essere tossici e anche mortali quindi, prima di consumarli leggete questi suggerimenti preziosi del Ministero della Salute, ecco i link: 

Funghi: proprietà ed effetti benefici sulla salute

01/09/2013

I funghi possiedono numerose proprietà benefiche per la nostra salute che possono influire positivamente anche nelle donne in menopausa.
Sono utili ad esempio per aumentare le nostre difese immunitarie, hanno un potere antibatterico, antivirale e antimicotico, riducono il colesterolo e la pressione alta, sono antidiabetici, proteggono la pelle e i capelli, hanno proprietà antitumorali, proteggono le ossa e il fegato, e aiutano a perdere peso in quanto contengono poche calorie.

Esistono in natura numerosissime varietà di funghi commestibili, quelli più frequentemente consumati sulle nostre tavole provengono in parte da coltivazioni biologiche e possono essere reperiti durante tutto l’anno come i funghi Champignon, i Pletorus, i Pioppini e i Cantarelli, alcune specie però non sono coltivabili artificialmente e fra queste il noto e gustoso fungo Porcino, che vive in simbiosi con le radici degli alberi dei boschi di conifere e latifoglie soprattutto nel periodo autunnale.

I funghi sia selvatici, sia coltivati artificialmente possono accumulare metalli pesanti che inquinano l’ambiente come piombo e cadmio che sono tossici, per questo motivo è sempre opportuno accertarsi che i funghi che acquistiamo provengano da zone non inquinate e da coltivazioni biologiche protette da contaminazioni.

I funghi sono molto delicati, vanno conservati in frigo e vanno consumati subito, al massimo entro 1-2 giorni dopo la raccolta o l’acquisto.

Esitono alcune specie di funghi che sono particolarmente utili alla nostra salute, vengono usati in medicina, e sui quali sono stati effettuati diversi studi scientifici:

Funghi Shiitake ( Lentinula edodes ): utilizzati per diversi tipi di ricette culinarie in tutto il mondo, contengono una serie di sostanze, in particolare il lentinano un polisaccaride che esercita un’attività antitumorale ad esempio per i tumori dello stomaco, ma protegge anche il fegato, è utile per alleviare disturbi di iperacidità e ulcere gastriche.
Questo tipo di funghi possiede anche un effetto antivirale (HIV, epatite, raffreddore comune) protegge dalle infezioni batteriche e da funghi (micosi), hanno un effetto antidiabetico, riducono il processo di aterosclerosi e grazie ad un’altra sostanza in esse contenuta l’eritadenina, hanno anche il potere di abbassare i livelli del colesterolo

Funghi Reishi ( Ganoderma lucidum ) : Soprannominato "fungo dell'immortalità", non è utilizzato in cucina in quanto è troppo legnoso, ma viene usato in medicina, in Asia ormai da migliaia di anni, essiccato e poi ridotto in polvere per la preparazione di decotti, liquori, unguenti e compresse. 
Una delle sostanze in esso contenuta è l’acido ganoderico, utile nella cura del cancro al polmone,la leucemia e altri tumori.
Altre proprietà dei funghi Reishi: antibatteriche, antifungine (Candida), antivirali (herpes, Epstein-Barr), aumentano le difese immunitarie, hanno un effetto antinfiammatorio utile ad esempio per ridurre i sintomi dell’artrite reumatoide, abbassano la pressione arteriosa e il colesterolo, sono utili per ridurre i sintomi urinari correlati a problemi di prostata nell’uomo.

Funghi Himematsutake ( Agaricus blazei ): originari dell’Amazzonia, soprannominati dalle popolazioni locali “funghi di Dio” a causa del fatto che chi li mangia sembrerebbe vivere più a lungo e in buona salute.   Si tratta di un tipo di fungo utilizzato in medicina naturale, soprattutto in Giappone.
Attualmente sono molto studiati in tutto il mondo per le proprietà antitumorali esercitate grazie a sei tipi di polisaccaridi speciali in essi contenuti.
Possono essere utili per diminuire la resistenza all’insulina nei diabetici, fanno bene alla pelle e ai capelli, e come altri tipi di funghi possono proteggere dagli effetti dannosi della chemioterapia e della radioterapia utilizzate nelle cura dei tumori.

Funghi Maitake (Grifola Frondosa): Si possono mangiare fritti e sono molto buoni anche sott'olio.In Italia sono presenti nell'appennino tosco emiliano. Hanno proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie, aiutano a perdere peso, grazie a una sostanza il beta glucano riducono la glicemia, abbassano il colesterolo, proteggono il fegato, sono immunostimolanti e quindi ci aiutano a combattere malattie infettive dovute a batteri, virus e miceti, combattono l’anemia e la carenza di piastrine 

Funghi Cordyceps: Si utilizzano sotto forma di integratori e sono stati a lungo utilizzati dalla medicina tradizionale cinese e dalla medicina tibetana .
Sono quelli preferiti dagli atleti perché danno energia, aumentano la forza e la resistenza alla fatica e migliorano le prestazioni sportive.
Hanno effetti antidepressivi e ipoglicemizzanti , proteggono il fegato e i reni, aiutano a normalizzare i livelli di colesterolo, migliorano le prestazioni sessuali, e sono stati usati per trattare l'epatite B.
Il fungo Cordyceps ha anche proprietà antitumorali: gli scienziati dell'Università di Nottingham infatti hanno studiato una sostanza anti-cancro in essi contenuta la cordicepina.
Studi più recenti suggeriscono che ha anche potenti caratteristiche anti- infiammatorie che possono essere utili per chi soffre di asma, artrite reumatoide, insufficienza renale e hanno un effetto anti-invecchiamento.

Dott.ssa Vincenza De Falco Specialista in Ginecologia e Ostetricia

Articoli scientifici recenti:

Comparative study of contents of several bioactive components in fruiting bodies and mycelia of culinary-medicinal mushrooms.
Lin SY, Chen YK, Yu HT, Barseghyan GS, Asatiani MD, Wasser SP, Mau JL.
Int J Med Mushrooms. 2013;15(3):315-23.

Polysaccharide and extracts from Lentinula edodes: structural features and antiviral activity.
Rincão VP, Yamamoto KA, Ricardo NM, Soares SA, Meirelles LD, Nozawa C, Linhares RE.
Virol J. 2012 Feb 15;9:37. doi: 10.1186/1743-422X-9-37.

Hepatoprotective effects of mushrooms.
Soares AA, de Sá-Nakanishi AB, Bracht A, da Costa SM, Koehnlein EA, de Souza CG, Peralta RM.
Molecules. 2013 Jul 1;18(7):7609-30. doi: 10.3390/molecules18077609.

Fungal lectins: structure, function and potential applications.
Varrot A, Basheer SM, Imberty A.
Curr Opin Struct Biol. 2013 Aug 3. doi:pii: S0959-440X(13)00128-0. 10.1016/j.sbi.2013.07.007. [Epub ahead of print]

Antiplatelet properties of natural products.
Vilahur G, Badimon L.
Vascul Pharmacol. 2013 Aug 28. doi:pii: S1537-1891(13)00100-6. 10.1016/j.vph.2013.08.002. [Epub ahead of print]

Nutritional epidemiology of type 2 diabetes and depressive symptoms.
Nanri A.
J Epidemiol. 2013;23(4):243-50. Epub 2013 Jun 8. Review.

Immunostimulatory properties and antitumor activities of glucans (Review).
Vannucci L, Krizan J, Sima P, Stakheev D, Caja F, Rajsiglova L, Horak V, Saieh M.
Int J Oncol. 2013 Aug;43(2):357-64. doi: 10.3892/ijo.2013.1974. Epub 2013 Jun 5.

The application of fungal beta-glucans for the treatment of colon cancer.
Chen J, Zhang XD, Jiang Z.
Anticancer Agents Med Chem. 2013 Jun;13(5):725-30.

β-Glucans and their applications in cancer therapy: focus on human studies.
Aleem E.Anticancer Agents Med Chem. 2013 Jun;13(5):709-19.

Survey of current vitamin D food fortification practices in the United States and Canada.
Calvo MS, Whiting SJ.J Steroid Biochem Mol Biol. 2013 Jul;136:211-3. doi: 10.1016/j.jsbmb.2012.09.034. Epub 2012 Oct 24. Review.

The role of culinary-medicinal mushrooms on human welfare with a pyramid model for human health.Chang ST, Wasser SP.Int J Med Mushrooms. 2012;14(2):95-134.

 

RICETTE CON I FUNGHI

******

INSALATE

******

Insalata tiepida di Funghi Porcini e Lattuga

Dosi per 6 persone ( solo 29 Kcal a porzione)

 

Ingredienti:

 

- 400 g di funghi porcini freschi

- 200 g di lattuga

- 1 cucchiaio di aceto balsamico

- 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva

- sale e pepe nero q.b.

 

 

Procedimento:

1) pulire i funghi porcini e tagliarli a fettine sottili

2) mettere i funghi in una padella antiaderente e fare cuocere a fuoco vivo mescolando spesso

3) lavare, asciugare e tagliare la lattuga a listarelle

4) disporla in un pirex da portata e condirla con pepe nero macinato al momento, e infornare a 200°C per 30 secondi

5) una volta sfornata la lattuga adagiarvi sopra i funghi, condire con olio d'oliva extravergine, sale e aceto balsamico, mescolare e servire subito.

******

ZUPPE

******

Zuppa di Funghi al profumo di Maggiorana

Dose per 4 persone

Ingredienti:

- 800 g di funghi misti

- 4 cucchiai di passata di pomodoro

- 2 spicchi d'aglio

- 1 cipolla

- maggiorana q.b.

- sale e pepe nero in grani q.b.  - olio d'oliva extravergine  - parmigiano grattugiato

 

Procedimento:

1) pulire i funghi, tagliateli a fette spesse, salateli e lasciateli riposare almeno un'ora su un canovaccio.

2) In una casseruola fate appassire la cipolla e l'aglio con l'olio d'oliva extravergine

3) unite i funghi e fateli insaporire per qualche minuto

4) aggiungere il pomodoro e cuocere per pochi minuti

5) versate un litro d'acqua e portate ad ebollizione, salate e pepate, unite la maggiorana tagliuzzata e cuocere per altri 15 minuti

6) prima di servire condite con un filo d'olio d'oliva extravergine a crudo e abbondante parmigiano grattugiato

 

******

Zuppa di orzo perlato e funghi misti

Dose per 4 persone

Ingredienti:

- 650 g di funghi misti freschi (champignon, pioppini, porcini,ecc.)
- 10 g di funghi shiitake secchi
- 100 g di orzo perlato
- 1 scalogno e 1 cipolla
- 1 carota
- sedano  
- timo fresco
- alloro
- 1 litro di brodo vegetale.
- 4 cucchiai di salsa di soia
- Olio d’oliva extravergine q.b.
- Sale  e pepe q.b.


Procedimento


1) mettere i funghi shiitake secchi ad ammollare in una ciotola con acqua per 20 minuti, poi scolarli e tritarli, mettendo da parte il loro liquido


2) pulire i funghi freschi e tagliarli a fettine.


3) affettare finemente la cipolla e lo scalogno, farli soffriggere per qualche minuto in un tegame con l’olio d’oliva, e aggiungere sedano e carote tritati, i funghi freschi tagliati a fettine e quelli secchi, e cuocere per circa 10 minuti


4) unire l’orzo perlato e la salsa di soia, il brodo vegetale, il liquido trattenuto dai funghi secchi shiitake, qualche rametto di timo fresco, qualche foglia di alloro e portare a bollore


5) abbassare la fiamma e cuocere a fuoco medio per circa 40 minuti, insaporire con sale e pepe, e servire
 

******

PRIMI PIATTI

******

Tagliatelle ai Funghi Porcini

Dosi per 4 persone:

Ingredienti:

• 400 g di tagliatelle all’uovo fresche
• 500 grammi di funghi porcini freschi
• 2 spicchi d’aglio
• prezzemolo
• ½ bicchiere di vino bianco   • sale e pepe  • olio di oliva extravergine


Preparazione:


1) tagliate i funghi e metterli in una padella con olio, aglio, sale e pepe. Coprite e lasciare cuocere per 5-6 minuti.


2) aggiungere il vino bianco e lasciare a fiamma alta fino a che non si sarà riassorbito.


3) cuocere in acqua salata le tagliatelle al dente.


4) prendere 3 o 4 cucchiai di funghi dalla padella e frullarli insieme a un cucchiaio d’olio d’oliva extravergine e un mestolo di acqua di cottura delle tagliatelle, fino ad ottenere una crema omogenea


5) versare questa crema di funghi nella padella, scolare la pasta al dente, e aggiungerla ai funghi interi e alla crema di funghi.


6) mantecare il tutto aggiungendo un po’ di acqua di cottura delle tagliatelle e far insaporire.


7) prima di servire spolverizzare con prezzemolo tritato fresco